COMUNE, ROSSIN (FI) "ALTRA ASSEMBLEA A VUOTO, E ROMANI PAGANO DOPPIE SEDUTE"

Condividi

Per l'ennesima volta la maggioranza non ha i numeri per aprire i lavori dell'Assemblea capitolina, dove oggi è caduto ancora il numero legale. La brutta notizia è che tutti ormai si sono talmente abituati a questa situazione, che la circostanza viene data quasi per scontata. Al contrario, oltre ad essere politicamente rilevante perché di fatto significa che la sinistra è a pezzi e sfiducia sistematicamente i suoi assessori, il continuo ricorso alla seconda convocazione aggiunge dei costi ai romani, costretti a pagare due volte il lavoro che si potrebbe svolgere in una sola seduta. A questo punto, sarebbe opportuno scalare dallo stipendio di Marino le spese dell'Aula in seconda convocazione a causa del cortocircuito tra la sua giunta e la maggioranza.