VENERDI' 24, VI ASPETTO AL FUTURARTE

Venerdì 24 maggio, vi aspetto alle ore 21 per la grande festa di chiusura della mia campagna elettorale presso Futurarte, in Viale Civiltà del Lavoro, 50.

Ci ritroveremo insieme, a due giorni dal voto per le elezioni amministrative di Roma, per passare una serata in allegria e distenderci dopo una campagna elettorale appassionata e dispendiosa.  Sono stati invitati anche alcuni dei protagonisti politici di questa cavalcata elettorale, il sindaco Gianni Alemanno, e gli on. Giorgia Meloni e Fabio Rampelli, fondatori di Fratelli d’Italia. Con loro, anche l’amico Luca Casciani, di Radio Ti Ricordi.

Sarà un momento in cui ritrovarci e trascorrere così una serata tra amici, con un ricco buffet per tutti, open bar e tanta buona musica.  

NOMADI, NO AL FALSO BUONISMO DI SINISTRA

 

 

Nell'articolo de Il Secolo d'Italia, le mie dichiarazioni sui campi nomadi della Capitale e gli interventi da adottare per scongiurare che si ripeta il falso buonismo della sinistra su questa delicata tematica sociale e di sicurezza. 

 

ALEMANNO CONCORDA SU REATO COMMERCIO ABUSIVO

Accogliamo con soddisfazione la volontà del sindaco Alemanno di impegnarsi per l’introduzione del reato di commercio abusivo. Una soluzione che abbiamo avanzato alcuni giorni fa e siamo felici sia sostenuta dal primo cittadino. Le ordinanze contro questa attività, o contro la prostituzione e altri fenomeni, necessitano di un pilastro giuridico affinché possano concretizzare la loro effettiva valenza. Far viaggiare parallelamente le due cose significa raggiungere un risultato efficace che può determinare il contrasto effettivo alla criminalità che si nasconde dietro questo fenomeno, con effetti positivi sul commercio regolare e di qualità. 

ROSSIN: AGGHIACCIANTE STORIA ABUSI ASILO SAN ROMANO

 

L’arresto della maestra e della coordinatrice in un asilo nella zona di Roma Est è agghiacciante. I genitori dei piccoli alunni devono sapere per filo e per segno cosa accadeva nelle aule durante l’orario scolastico, e i motivi per cui la dirigente avrebbe taciuto. Resta il fatto che di fronte a notizie del genere gli unici sentimenti a farsi largo sono sdegno e rabbia. La scuola per i nostri figli è la seconda famiglia, tradire la fiducia dei genitori che le affidano il tesoro più prezioso fa crollare molte certezze e genera una devastante insicurezza sociale. Che si faccia pienamente chiarezza sull’accaduto, scongiurando anche nei tempi il fantasma di una seconda Rignano Flaminio.

Follow Us