COMUNE, ROSSIN (FDI) “ROMA IMPANTANATA TRA BEGHE E INESPERIENZA SINISTRA”

A distanza di mesi ormai dalle elezioni, Roma è chiusa nella guerra tra correnti all’interno della maggioranza di centrosinistra e impantanata nell’inesperienza governativa della giunta Marino. E’ incredibile che nonostante le urgenze su cui intervenire, la sinistra non riesca a convocare l’assemblea capitolina perché dalla Giunta non vengono prodotte delibere.  I lavori d’aula sono bloccati a causa dei litigi che pervadono la maggioranza, e già si sentirebbe parlare di commissariamento per la mancata approvazione del documento di bilancio e addirittura di rimpasto di giunta prima ancora di scartare il panettone. Roma non può permettersi di perdere tempo prezioso per risolvere problematiche che necessitano di risposte efficaci ed immediate, a partire dall’emergenza rifiuti. A tal proposito è strabiliante come, nonostante l’abbia già chiesto a più riprese, ancora non si sia riunita la commissione Ambiente di Roma Capitale, la sede principale in cui dover discutere decisioni come quella su Falcognana, ascoltando i tanti comitati spontanei nati a difesa di quel luogo che senza una sponda autorevole rischiano di non conseguire gli obbiettivi prefissi. Senza considerare l’emergenza nomadi che ormai sta dilagando ovunque in città, a causa di quel falso buonismo della sinistra che già tanti danni ha creato in passato. Di Marino in questi mesi si ricordano solo le cavalcate in bici sul Campidoglio e l’operazione spot sui Fori: avrà pure vinto le elezioni ma governare è tutt’altra cosa, e Roma non può aspettare.

TOR SAPIENZA, ROSSIN (FDI) “SQUALLIDO E INCIVILE ‘SPETTACOLO’ PROSTITUZIONE E ROM”

Quanto denunciato dai residenti di via Morandi a Tor Sapienza è la dimostrazione di come la nostra città sia ormai preda di soggetti senza il minimo senso del pudore, delle legalità, del vivere comune. La prostituzione deve essere combattuta con ogni forza e servono leggi nazionali severe per debellare questo fenomeno che invade le nostre strade, attraverso l’introduzione del reato di prostituzione .
Altra cosa, però, è intervenire subito e in maniera decisa su accampamenti abusivi che degradano e mettono a rischio intere aree a loro circostanti, con spettacoli squallidi ai quali non vogliamo più assistere. Marino e la sinistra continuano a perdere tempo dietro ai Fori, mentre Roma sta scivolando nel torbido dell’inciviltà.

NOMADI, ROSSIN (FDI) “AGGRESSIONE VIGILESSA PREOCCUPANTE, EMERGENZA DILAGA”

La gravissima aggressione a una vigilessa ad opera di quattro rom è l’ennesimo preoccupante episodio che vede protagonisti i nomadi in città. Nel far giungere la nostra solidarietà all’esponente della Polizia di Roma Capitale per l’alto senso del dovere e il coraggio dimostrato anche subito dopo le percosse, dobbiamo puntare ancora una volta il dito verso l’emergenza nomadi colpevolmente sottovalutata dal sindaco Marino e dalla sinistra. Da settimane denunciamo il ripopolamento dei campi che erano stati chiusi; da settimane commentiamo i fatti di cronaca che si susseguono all’interno di aree come quella di Castel Romano, o il gravissimo atto che ha visto morire arsi 9 cani sotto ponte Marconi, e ferita la donna che li accudiva, sembra proprio per mano di alcuni nomadi; da settimane i cittadini ci segnalano vere e proprie migrazioni di rom per le strade della città spesso con carrelli carichi di merce di dubbia provenienza. E’ doveroso intervenire in maniera rigorosa verso chi non accetta di vivere nella legalità. Se quattro rom si sentono in diritto di poter reagire aggredendo un’esponente in divisa delle forze di polizia, significa che l’arroganza e la prepotenza ormai dilagano e non hanno freno. Si faccia capire che Roma non è dei rom, ma dei romani e di chi rispetta le regole della civile convivenza.

FORI, ROSSIN (FDI) “PEDONALIZZAZIONE SEMPRE PIU’ IDEOLOGICA”

E’ stata bocciata la mozione, sottoscritta con altri colleghi del centrodestra, con la quale si chiedevano l’immediata sospensione della sperimentazione della pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, chiarimenti sull’effettivo onere economico di questa operazione, un tavolo permanente con le associazioni, le parti sociali e le categorie interessate dal provvedimento, oltre a un referendum consultivo. Richieste inclusive per un’opera che interessa l’intera Capitale, e gli abitanti di quella parte del centro in particolare, nel segno della trasparenza e di scelte che coinvolgano la cittadinanza. Tutto questo, invece, è stato bocciato con leggerezza dalla sinistra a segnale di scelte unilaterali prese senza ascoltare chi più di tutti potrà subire ripercussioni gravissime da una pedonalizzazione molto ideologica e poco funzionale alla città. 

RIFIUTI, ROSSIN ( FDI ) " CITTADINI OGGI PIÙ CHE MAI SANNO CON CHI PRENDERSELA"

La bocciatura della mozione presentata dall'opposizione di centrodestra che invitava il sindaco a manifestare al Commissario straordinario per i rifiuti la contrarietà dell'Assemblea capitolina a una discarica nel territorio del Municipio IX è una sconfitta per Roma e per i romani. La sinistra vorrebbe continuare a nascondersi ma implicitamente ammette che non è contraria a una discarica come quella ipotizzata a Falcognana. La nostra richiesta era chiara e i residenti oggi sanno che la maggioranza capitolina non è con loro. Noi continueremo ad opporci con tutte le forze a decisioni che mettono a repentaglio la sicurezza dei cittadini, e a difendere il territorio

Follow Us